Il lago Balkhash


Il lago Balkhash, il più grande lago dell’Asia centrale, è presente in questa immagine a falsi colori catturata dalla missione Sentinel-2 di Copernicus.


Il lago, che si trova nel Kazakistan centro-orientale, è lungo circa 605 km da est a ovest, con una profondità massima di circa 25 m. Le dimensioni del lago variano a seconda del bilancio idrico, con la sua area che oscilla da circa 15 000 kmq a 19 000 kmq.

La penisola di Sarymsek, che si protende nel lago, divide Balkhash in due parti idrauliche distinte. La parte occidentale è ampia e poco profonda e le sue acque su questo lato sono particolarmente fresche e adatte per essere bevute. La parte orientale, invece, è stretta e relativamente profonda, con acque salmastre e salate su questo lato del bacino. Le due parti del lago sono unite da uno stretto, l’Uzynaral visibile al centro dell’immagine, con una profondità di circa 6 metri.

Il pennacchio di sedimenti che attraversa lo stretto di Uzynaral è probabilmente dovuto alle onde che hanno smosso i sedimenti dal fondo del lago. Ciò ha portato a una maggiore riflessione e quindi a un colore dell’acqua più brillante in questa parte del lago.

Le sponde settentrionali del lago Balkhash sono alte e rocciose, mentre quelle meridionali sono basse e sabbiose, con ampie fasce coperte da boschetti di canne e numerosi laghetti. Queste sponde basse sono periodicamente inondate dalle acque del lago.

L’elevata presenza di ghiaccio marino è visibile con colori blu-verdastri brillanti soprattutto in prossimità della costa meridionale. Questo colore è dovuto al fatto che il ghiaccio ha una maggiore riflettanza nelle parti visibili dello spettro rispetto al vicino infrarosso. Balkhash rimane solitamente ghiacciato dalla fine di novembre all’inizio di aprile; questa immagine è stata catturata il 29 novembre 2021.

A sud di Balkhash si trova il deserto di Saryesik-Atyrau, che si estende per circa 400 km nel Kazakistan orientale. Nel deserto si trovano numerosi piccoli laghi, stagni e zone umide (visibili in marrone), oltre a sporadiche praterie, che ospitano una variegata popolazione di animali e uccelli.

Sentinel-2 è una missione a due satelliti per fornire la copertura e la trasmissione di dati necessari al programma europeo Copernicus. Le frequenti rivisitazioni della missione sulla stessa area e l’alta risoluzione spaziale consentono di monitorare da vicino i cambiamenti dei corpi idrici.

Fonte